Stampa questa pagina

Alla 3^ Edizione del Porto Cervo Wine Festival brilla la stella del vino Agricola del Sole

Alla 3^ Edizione del Porto Cervo Wine Festival brilla la stella del vino Agricola del Sole

Dal 6 all’8 Maggio l’Agricola del Sole sarà presente al Porto Cervo Wine Festival, manifestazione giunta alla 3^ edizione, per celebrare l’importanza del vino e per far degustare i vini di sua produzione e per... 

Dal 6 all’8 Maggio l’Agricola del Sole sarà presente al Porto Cervo Wine Festival, manifestazione giunta alla 3^ edizione, per celebrare l’importanza del vino e per far degustare i vini di sua produzione e per partecipare a incontri e dibattiti sul futuro del vino insieme a grandi personalità del panorama enologico italiano.

 

Unica azienda pugliese a partecipare all’evento, 3 giornate dedicate alla promozione dei territori da sempre distintisi per la produzione di vini eccellenti, l’Agricola del Sole rappresenterà in Sardegna il gusto inconfondibile del buon vino di Puglia ed entrerà in contatto con le altre aziende partecipanti, in totale 55, provenienti da Abruzzo, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Veneto e Sardegna.

Sede dell’evento le eleganti strutture gestite dalla Starwood Hotels & Resorts.

 

L'ingresso, libero per gli operatori professionali e per il pubblico di appassionati, permetterà ai visitatori di entrare in contatto con il gusto inebriante del vino italiano che da diversi anni si sta imponendo sul mercato internazionale come prodotto di eccellenza. Tra i vini proposti dall’Agricola del Sole spiccano il rosato Chiancarosa 2010 DOC, il bianco Pozzovivo 2010 DOC, lo Jazzo Rosso 2009 DOC e lo Spaccapietre 2008 DOC, che potranno essere degustati insieme ai Tarallini e alle Bruschette sempre Agricola del Sole, prodotti gastronomici tipici pugliesi unici per metodo di lavorazione tradizionale e per l’impiego della semola di grano duro quale ingrediente di base.

 

La manifestazione prevede anche una serie di incontri condotti dal giornalista Bruno Gambacorta il cui titolo “Il vino del futuro: cosa ci sarà in bottiglia nel 2020?” lascia intuire i punti focali dei dibattiti, ovvero i cambiamenti che si verificheranno nelle modalità di produzione del vino nei prossimi dieci anni e su come bisogna intervenire per aggiungere valore immateriale al prodotto vino attraverso strategie mirate di marketing e di comunicazione.

 

Una tre giorni di scambi di saperi, di conoscenze e di sapori che vedrà brillare in Sardegna il vino di Puglia grazie alla energia luminosa emanata dalla stella Agricola del Sole.