Stampa questa pagina

Imprenditorialità solidale. Agricola del Sole e Selezione Casillo al rientro da LoppianoLab 2011

Imprenditorialità solidale. Agricola del Sole e Selezione Casillo al rientro da LoppianoLab 2011

Tra le aziende presenti al progetto LoppianoLab 2011 Agricola del Sole e Selezione Casillo che, sulla scia dello storico Gruppo Casillo, di cui sono naturali e innovativi prolungamenti, mostrano da sempre... 

Tra le aziende presenti al progetto LoppianoLab 2011 Agricola del Sole e Selezione Casillo che, sulla scia dello storico Gruppo Casillo, di cui sono naturali e innovativi prolungamenti, mostrano da sempre attenzione al territorio, al personale dipendente (giovane, motivato e stimolato alla crescita in azienda e personale), al prodotto commercializzato, sintesi tra ottima qualità e presso alla portata di tutti. Solidarietà e strategie aziendali destinate a ridurre l’impatto sull’ambiente i punti saldi delle due aziende coratine che si sono recate ad Incisa, nella Val d’Arno, per fare rete con le altre imprese e per studiare insieme idee che contribuiscano allo sviluppo di una economia equa e solidale.

 

Questa del 2011 è stata la seconda convention nazionale il progetto LoppianoLab, laboratorio di economia, formazione, innovazione e cultura, realizzato da Cittadella di Loppiano, Polo Lionello Bonfanti, Istituto Universitario Sophia e Gruppo editoriale Città Nuova. Il fulcro di questo laboratorio, a cui oramai aderiscono più o meno 800 imprese di produzione e servizi dislocate nei cinque continenti, di cui oltre 200 italiane, è la sana discussione e organizzazione di laboratori attorno al concetto di “Economia di Comunione” (EdC): una economia che si nutre di comunione, efficienza e solidarietà, e che per questo è adottata da aziende in grado di suddividere l'utile in tre parti: una destinata all'azienda, per accrescerne lo suo sviluppo e per garantirne il sostegno; un'altra destinata alla formazione di "uomini nuovi" e alla diffusione della "cultura del dare" e della reciprocità; una terza da far confluire in un fondo di solidarietà per aiutare le persone svantaggiate.

 

Una idea tanto innovativa quanto naturale di fare impresa, che vuole arrivare a costituire una rete capace di sviluppare un rapporto equo, sano, solidale e rispettoso tra agenzie, imprese, istituzioni e società civile per guardare al bene comune dell'intera nazione italiana.

 

Quattro i giorni d'incontri e di proposte, dal 15 al 18 Settembre 2011 ad Incisa, comune della Val d’Arno, tutti animati e ispirati a due concetti fondamentali da cui è necessario partire per instillare nella odierna società l’idea di Economia di Comunione, ovvero coraggio e speranza.

 

Insieme ai dibattiti e alle proposte, nella quattro giorni del LoppianoLab anche l’Expo delle aziende aderenti alla EdC, presso il Polo Lionello Bonfanti (9600 mq. di superficie, oltre 5700 i soci che compongono la E.di.C. SpA, più di 20 le imprese che hanno sede al Polo) che ha reso protagoniste oltre 70 aziende provenienti da tutta Italia impegnate a costruire e a diffondere una economia più meno sperequata e dal volto umano.